Chitarraedintorni's Blog

blog dove si scrive di chitarra classica e…..dintorni

Ieri Oggi e Domani – Corso di Formazione

image002

Scheda di adesione e programma

Annunci

26 settembre 2009 Posted by | Musica popolare | Lascia un commento

Bagaria – Tradizioni a confronto

manifesto-bagaria1

Bagaria – Tradizioni a confronto

Il primo raduno di Musica Popolare a Caserta

Sabato 12 Settembre

Si svolgerà sabato 12 settembre a Caserta il raduno di musica popolare “Bagaria – Tradizioni a confronto” promosso dal Museo delle Feste e Tradizioni Popolari e patrocinato dal Comune di Caserta, assessorato alla cultura, e dall’Ente Provinciale del Turismo.

Il raduno avrà come scenario Piazza Dante e il secondo tratto di Corso Trieste (verso la Reggia) dove i vari gruppi che hanno aderito, si esibiranno in acustico e senza soluzione di continuità, nella migliore tradizione dei raduni di musica popolare.

Dalle 18 alle 24 quindi suoni della nostra terra e non solo visto che i gruppi che hanno aderito provengono anche dal basso Lazio, Molise e Basilicata. Si creeranno i cosiddetti “cerchi” dove la musica si farà magia e danza, i gruppi potranno riunirsi o disperdersi in modo totalmente libero e i danzatori passare da una tammurriata ad una pizzica ad un saltarello o tarantella.

Ma tradizione non è solo musica e quindi largo agli artisti locali con installazioni dal vivo, sempre al suono della musica, e poi esposizioni di strumenti popolari, mangiafuoco e burattinai.

E’ prevista” ci racconta Raffaele Cioppa, musicista e direttore artistico della manifestazioneanche una ‘sfida’ lanciata ad un gruppo di break dancers (mia giovanile passione): ballare sul tammurro!!! Il ritmo è ritmo… . Ma l’aspetto più interessante sarà il raduno, per la prima volta, a Caserta di quanti sono portatori delle tradizioni e della cultura popolare: la manifestazione non sarà fine a se stessa ma sarà l’occasione per scambi e progetti per eventi futuri”.

La manifestazione è nata”, come ci spiega Augusto Ferraiuolo, direttore della manifestazione e del Museo delle Feste e Tradizioni Popolari (che fra qualche mese avrà una sede stabile all’interno del Chiostro di S. Agostino), “sulla scorta dell’accoglienza che ha avuto nel 2007 la rassegna di musica popolare ‘Carnascialia’ e nel 2008 la formazione dell’Orchestra Popolare Casertana (che riunisce musicisti di dieci formazioni popolari di terra di lavoro), oltre alla sensibilità dell’Amministrazione Comunale nel voler rendere concreto il progetto del ‘Museo delle feste’ per raccogliere, sistematizzare e quindi poter tramandare alle nuove generazioni, il patrimonio di cultura, storia e arte di Terra di Lavoro

Ma Bagaria non sarà che il primo passo per le ulteriori iniziative che nella brochure che sarà distribuita durante la serata sono così sintetizzate “Quest’incontro tra musicisti e artisti legati alla cultura popolare [..] ha come finalità il contare le forze che gravitano nel mondo popolare in Terra di Lavoro e nelle province vicine. […]. Non c’era modo migliore, in quest’ottica, che darci appuntamento per suonare tutti assieme nella maniera più genuina e spontanea, ‘ascoltandoci’, parlandoci e contagiando chi ancora non conosce questo enorme giacimento culturale. Lo sforzo [finale] è quello della progettualità, che non può essere se non comune. Occorre uno sforzo collettivo che superi alcune tendenze inevitabilmente individualistiche […]. Per raggiungere questi obiettivi vogliamo dar vita ad un coordinamento fra tutti gli operatori culturali e su questo tema ci si incontrerà ufficialmente al più presto.”

L’appuntamento per tutti è quindi Sabato 12 dalle 18 alle 24 a Caserta con i seguenti artisti:

Musicisti e gruppi: Antico Presente, Antonio Esposito, Antonio Fraioli, I Bottari, Cantica Popularia,  Canzoniere Dell’appia, Enzo Avitabile, Etnie, Ficufresche, Marcello Colasurdo,

Musicalia Aurunca, Musicisti Di Montemarano, Orchestra Popolare Casertana (Arianova, Corepolis, Calatia Gentes, De Utopia, Etnie, Menta Fresca, Musicalia Aurunca, Tammurriando, Tittambò) Paranza Di Zì Peppino ‘O Mericano, Paranza Di Somma (’A Perteca), Taranterrae, Tracce Popolari, Valerio Ricciardelli, Via Del Popolo, ‘a paranza e zì tatore di marinaro
(la lista è in continua evoluzione: su www.myspace.com/bagariacaserta si troverà la lista aggiornata dei gruppi partecipanti)

Installazioni di Livio Marino Atellano, Gerardo Del Prete, Antonio Iorio, Marco Mattiello, Nicola Pascarella (Cast), Anna Pozzuoli, Irene Petrella, Paola Rossi, Giovanni Tariello, Paolo Ventriglia

In collaborazione con: Casertamusica, Labyrintho, Casertafolk, Museo civico etnomusicale “Montemarano”

La manifestazione, grazie al musicista Luca De Simone che ne è membro fondatore, gode dell’adesione e del consenso particolare del Comitato per la promozione del Patrimonio Immateriale che si occupa del reperimento, custodia e promozione dell’immenso patrimonio culturale italiano.

Progetto Bagaria

Direzione: Augusto Ferraiuolo (Museo delle Feste e Tradizioni Popolari, http://www.museodellefeste.it/caserta )

Responsabile Del Progetto: Raffaele Cioppa

Responsabile Marketing: Gerardo Masciandaro (DoorAr, www.doorart.it )

Segreteria organizzativa: Luca De Simone, Lucia Iannotti,
Ufficio Stampa e comunicazione: Pia Di Donato (CasertaMusica e Arte, www.caertamusica.com), Ercole Fiorillo (Casertafolk)

Per il Comune di Caserta: Nicodemo Petteruti (sindaco), Gianfranco Fierro (Assessore Alla Cultura), GianMaria Piscitelli (Assessorato alla Cultura), Giovanna Napolitano (Assessorato alla Cultura), Enzo Battarra (Direttore Attività Museali), Nunzio Areni (Direttore Attività spettacolari)

Per L’ente Provinciale del Turismo: Vincenzo Iodice (Presidente)

Contatti: bagaria.caserta@gmail.com, www.myspace.com/bagariacaserta

Raffaele Cioppa 339.54.57.144

6 settembre 2009 Posted by | Musica popolare | Lascia un commento

CALABRIA LOGOS LIVE Tour Estate 2009

Carlo Grillo

CALABRIA LOGOS

Tour Estate 2009

Conflenti (CZ) 14 agosto

Bocchigliero (CS) 15 agosto

Lamezia Terme (CZ) 17 agosto

Campana (CS) 19 agosto

San Paolo Albanese (PZ) 20 agosto 6333_1185359120440_1422127046_508787_2193725_s

Calabria Logos

14 agosto 2009 Posted by | Musica popolare | Lascia un commento

ETNIE 2009 –

header_etnie

ETNIE 2009 –

22/29 agosto a Marina di Camerota (SA)

Al via, la nuova edizione dello stage più noto d’Italia, che si svolgerà dal 22 al 29 agosto a Marina di Camerota, presso il Villaggio Camping “Villamarina”.

Come noto, durante la settimana etnica soi potranno seguire numerosi corsi e contemporaneamente trascorrere una piacevole settimana di vacanza in un clima di musica e balli nello splendido mare di Marina di Camerota.
www.etnieonline.org

I CORSI 2009
a.. Flamenco – Principianti – M° Maria Josè Leon Soto
b.. Flamenco – Intermedi – M° Maria Josè Leon Soto
c.. Danza araba e del ventre – principianti  – M° Saad Ismail
d.. Danza araba e del ventre – intermedi/avanzati – M° Saad Ismail
e.. Danze popolari italiane – M° Nando Citarella
f.. Capoeira – M° Waletr Da Costa (Cobra)
g.. Danze tradizionali africane M° Steve Emejuru
h.. Teatralità del tango argentino M° Silvia Vladimivsky  assistenti M° Claudio Jurman e M°
Karina Filomena
i.. Canto popolare italiano – M° Grabriella Aiello
j.. Percussioni italiane – Principianti – M° Nando Citarella
k.. Percussioni italiane – Intermedi/Avanzati  M° Nando Citarella
l.. Percussioni Arabo-Flamenche – M° Gabriele Gagliarini
m.. Percussioni brasiliane – sviluppo della percezione ritmica  M° Umberto Vitiello
n.. Percussioni africane – Principianti – M° Ruggero Artale
o.. Percussioni africane – Intermedi/Avanzati   – M° Ruggero Artale
I CORSI PER BAMBINI 2009
a.. Sviluppo della musicalità (metodo Prof. Gordon ) 3/5 anni – M° Elisabetta Cannelli
b.. Coro etnico 6/10 anni – M° Elisabetta Cannelli
c.. Percussione e Danze tradizionali africane 6/12 anni – M° Steve Emejuru
Per maggiori informazione su costi, modalità di prenotazione, riduzioni, programmi, curricula e altro

www.etnieonline.org

065782865 – 3284092519
ACCADEMIA MUSICALE INTERAMNENSE

29 luglio 2009 Posted by | Musica popolare | Lascia un commento

IV Edizione Festa della Tammorra

1

Si è da poco conclusa con grande successo la IV Edizione della Festa della Tammorra, evento dai colori folklorici che nel corso di questi anni è andato via via consolidandosi fino a divenire momento atteso e prestigioso per la zona Vesuviana.

Le quasi 10000 presenza di questi giorni, con gruppi provenienti anche da altre zone d’Italia, hanno testimoniato così come certi aspetti della cultura popolare sono ancora oggi in  grado  di  coinvolgere e  divenire  esperienza sociale.

Tammorra  e  castagnette,  incessantemente,  per  quattro serate e  ben poco minate dalla fastidiosa pioggia caduta giù, hanno scandito ed accompagnato il  ritmo  della    festa  suscitando  negli   spettatori    grande    suggestione    e protraendo l’eco delle loro voci fino a notte inoltrata.

2L’esibizione   libera   delle “Paranze”  (gruppi di cantori e suonatori)    più importanti   della zona, la partecipazione spontanea della  “gente comune”  ai balli,    nei    vari    “cerchi magici”,  hanno in sintesi dimostrato come l’obiettivo primario degli organizzatori fosse stato raggiunto.

Infatti,   la    voglia di   non  relegare   più le tammuriate, con i loro codici e simbolismi sottesi,  all’evento occasionale (feste della montagna o delle 7 Madonne   Campane),  unitamente  al  desiderio  di  renderle   patrimonio comune e vivo, sono  stati i  presupposti che hanno spinto   Franco Angri, Pino  Iove,   Luca  Iovino ,   vero   talentuoso   della   tammorra   se   pur giovanissimo, e Antonio Iovino ad attivare la  macchina organizzatrice che degnamente   è  stata   poi  in   grado di coinvolgere in maniera partecipata giovani e meno giovani.

3

Una bellissima esperienza per chi l’ha vissuta, un tuffo nel patrimonio storico-culturale della nostra terra, ma soprattutto un momento di gioia e divertimento comune.

Titty Esposito

7 giugno 2009 Posted by | Musica popolare | Lascia un commento